Prepair: in un video le 5 regole d’oro per l’utilizzo di stufe e camini

Iniziativa del progetto europeo che coinvolge 18 partner nazionali e internazionali

Brucia bene la legna, non bruciarti la salute è il nome della campagna del progetto europeo Prepair finalizzata a sensibilizzare i cittadini sul corretto utilizzo della biomassa legnosa; il tema è ora al centro anche di un video. Prepair coinvolge 18 partner nazionali e internazionali, tra cui Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta e Provincia Autonoma di Trento. L’obiettivo del progetto europeo è di promuovere stili di vita, di produzione e di consumo più sostenibili nell’area del Bacino Padano.

Grazie alla campagna sono stati realizzati diversi prodotti, tra cui un opuscolo informativo focalizzato sull’utilizzo della legna come combustibile, un vademecum contenente dieci consigli per una corretta gestione di stufe e camini e questo video, veicolato attraverso la rete e i social. L’intento è quello di sfatare i luoghi comuni su questo tema e informare i cittadini sulle possibili conseguenze per la salute e per l’ambiente.

Il video, della durata di 1 minuto circa, è sempre disponibile sul sito di Life Prepair e sul canale YouTube di progetto Life Prepair e riassume in maniera efficace le cinque regole d’oro per riscaldarsi con stufe e caminetti in maniera sicura e rispettosa dell’ambiente, ovvero:

  • Utilizzare un apparecchio efficiente e moderno, se possibile a pellet;
  • non bruciare giornali o altri materiali diversi dalla legna;
  • bruciare solo legna asciutta e stagionata o pellet certificato;
  • accendere il fuoco dall’alto con accendi-fuoco o pezzi di legna più piccoli;
  • effettuare la manutenzione periodica del camino o stufa.

La Regione Emilia-Romagna, insieme a Cna e Confartigianato, ha lanciato la campagna Operazione Calore Pulito per sensibilizzare i cittadini sulla necessità di controllare gli impianti termici, compresi stufe a legna e camini chiusi. La campagna ricorda le scadenze dei controlli di sicurezza e di efficienza energetica e segnala l'obbligo di registrare gli impianti al Criter entro il 31 dicembre 2019.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina