mercoledì 13.12.2017
caricamento meteo
Sections

Accreditamento ispettori

Accreditamento ispettori

 

Ai sensi dell’art. 6 della Delibera di Giunta regionale n. 1275 del 7 settembre 2015, nel corso del 2016 l’Organismo regionale di accreditamento avvierà le verifiche di conformità degli Attestati di Prestazione Energetica emessi.

Tali verifiche sono finalizzate ad accertare la conformità degli Attestati di prestazione energetica registrati nel sistema Sace e delle relative modalità di emissione alle disposizioni regionali in materia, anche ai fini della eventuale irrogazione delle sanzioni di cui al comma 1 dell’art. 25-quindecies della L.R. 26/2004.

Le verifiche devono essere condotte con le modalità previste all’art. 6 e all’Allegato 6 della citata DGR 1275/2015, da personale ispettivo adeguatamente qualificato ed operante su incarico dell’Organismo Regionale di Accreditamento. Gli ispettori incaricati delle verifiche svolgono tale attività anche ai sensi dell’art. 6 della L.R. 21/1984 e con le modalità ivi previste all’art. 8, assumendo la funzione di agente accertatore, previo specifico riconoscimento da parte della Regione.

A tal fine, l’Organismo regionale di accreditamento istituisce e mantiene aggiornato l’elenco degli ispettori, ovvero dei soggetti qualificati per l’esecuzione delle attività di ispezione: hanno accesso all’elenco tutti i soggetti che ne facciano richiesta, in possesso dei requisiti previsti. (scarica richiesta di accreditamento ispettore).

La persona che intende conseguire la qualifica di ispettore, necessaria per l’iscrizione al relativo elenco e per poter ricevere incarichi da parte dell’Organismo di accreditamento, deve essere in possesso dei seguenti requisiti minimi:

a) non avere subito condanna né essere stato sottoposto a misure di prevenzione;

b) essere iscritto al proprio albo/collegio professionale di appartenenza da almeno 5 anni;

c) essere iscritto all’elenco dei certificatori energetici della regione Emilia Romagna da almeno 3 anni;

d) essere firmatario di un numero di attestati di prestazione energetica (in versione definitiva) almeno pari a 30;

e) essere in possesso o poter dimostrare completa disponibilità di apparecchiature per la valutazione speditiva delle caratteristiche termo fisiche degli edifici;

f)  aver frequentato il corso obbligatorio di formazione e aver superato positivamente l’esame finale; il corso di formazione deve essere riconosciuto dall’Organismo di Accreditamento sulla base delle specifiche  di cui al successivo punto 3;

g) aver partecipato ad almeno 3 verifiche ispettive in affiancamento ad un ispettore qualificato, ed aver ottenuto da questi valutazione positiva rispetto alla capacità di conduzione delle attività ispettive.

L’ammissione al corso di cui alla lettera f) è subordinato ad una selezione basata sulla valutazione del curriculum professionale e dei titoli, con il raggiungimento del punteggio minimo di 50/100 rispetto ai criteri specificati dall’Allegato A-6 della DGR 1275/2015 (scarica tabella).

La valutazione dei requisiti di selezione preliminare per l’accesso al corso di formazione è effettuata da una commissione giudicatrice, nella cui composizione deve essere previsto un rappresentante dell’Organismo Regionale di Accreditamento.

I corsi obbligatori di formazione per ispettori possono essere realizzati, oltre che dall’Organismo medesimo, da Università, Enti di ricerca, Ordini e Collegi professionali e da enti di formazione accreditati dalla Regione Emilia-Romagna ai sensi della DGR 177/2003 e ss.mm., e  devono prevedere:

1)  una selezione preliminare dei candidati, sulla base dei criteri sopra indicati;

2)  un numero massimo di 10 partecipanti, al fine di consentire un adeguato controllo dell’apprendimento;

3)  una durata non inferiore a 40 ore di lezioni frontali oltre a 16 ore di project work;

4)  contenuti minimi del percorso formativo coerenti con quelli specificati dall’Allegato A-6 della DGR 1275/2015 (scarica programma corso). 

5)  adeguate competenze dei docenti, che dovranno essere di estrazione universitaria o avere paragonabili referenze di competenza ed esperienza nei temi trattati

6)  la realizzazione di un esame finale, condotto da una apposita Commissione d’esame costituita da almeno 3 membri esperti della materia, e nella cui composizione deve essere previsto un rappresentante dell’Organismo Regionale di Accreditamento. L’esame si articola in una sessione scritta ed in una sessione orale.

La sessione scritta è realizzata mediante un test a risposta multipla sugli argomenti sviluppati nell’ambito del corso di formazione. Il test dovrà essere composto da almeno 30 domande, e la sessione sarà valida in presenza di almeno un componente della Commissione d’esame. Il candidato potrà accedere all’esame orale solo con il 70% di risposte corrette. La sessione orale sarà valida solo in presenza della Commissione interamente costituita.

I percorsi formativi di cui al sopra devono essere validati dall’Organismo Regionale di Accreditamento, a seguito di presentazione di specifica richiesta (scarica richiesta di validazione in corso). 

Per approfondire

Per informazioni e richieste

Scrivere all'indirizzo di posta elettronica accreditamentoenergia@regione.emilia-romagna.it e/o telefonare al numero 051.6450.408 e 051.6450.447  (dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00)

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/01/2016 — ultima modifica 04/08/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it