Impianti termici, come evitare sanzioni per mancati controlli nel periodo di emergenza Covid-19

Gli interventi potranno essere portati a termine, per regolarizzarsi, entro il 31 ottobre 2020

Le conseguenze dell’emergenza causata dalla diffusione del Covid-19 hanno interessato anche l’attività delle imprese di manutenzione degli impianti termici e dei responsabili di impianto per quanto riguarda il rispetto delle scadenze per effettuare i controlli obbligatori di efficienza energetica e gli eventuali interventi di messa a norma richiesti a seguito di controlli precedentemente effettuati.

Per agevolare il recupero di queste attività ed evitare sanzioni, la Regione Emilia-Romagna è intervenuta con la Legge regionale n. 3 del 31 luglio 2020 - Disposizioni collegate alla legge di assestamento e prima variazione generale al bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2020-2022
Le disposizioni relative al mancato rispetto dei termini per i controlli, nel periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, non saranno messe in pratica se il responsabile dell’esercizio e della manutenzione dell’impianto termico regolarizza la posizione entro 90 giorni decorrenti a partire dall'1 agosto 2020.

Sulla base delle recenti disposizioni, dunque, le operazioni e gli interventi di:

  • manutenzione e controllo funzionale
  • controllo di efficienza energetica
  • adeguamento dell’impianto a prescrizioni formulate in occasione di precedenti controlli

con scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, non realizzate nei termini temporali previsti dalla normativa, possono quindi essere regolarizzate entro il 31 ottobre 2020.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/08/05 18:02:00 GMT+2 ultima modifica 2020-09-17T10:40:16+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina