Mobilità sostenibile, nuovi incentivi per le auto ibride

Dalla Regione un contributo fino a 191 euro per tre anni a chi acquista nel 2020

A partire dal 4 maggio 2020 si potrà fare domanda per gli incentivi regionali a sostegno dell'acquisto di auto ad alimentazione ibrida, a basso impatto ambientale e a ridotto consumo energetico. Anche nel 2020 infatti la Regione concede, per tre anni, un contributo fino a un massimo di 191 euro (pari al costo del bollo medio), ai cittadini residenti in Emilia-Romagna che acquisteranno un'auto ibrida di prima immatricolazione ad uso privato con alimentazione benzina-elettrico, gasolio-elettrico, gpl-elettrico, metano-elettrico o benzina-idrogeno. 

Il contributo sarà accreditato direttamente, a seguito della registrazione su una piattaforma web dell’Ente, e sarà erogato in tre tranche – una all’anno dal 2020 al 2022 – arrivando fino a un massimo di 573 euro per auto.

La Regione Emilia-Romagna ha messo a disposizione 3 milioni di euro, uno per ogni anno, per continuare a promuovere un intervento in favore della mobilità sostenibile che, in regione, ha visto quasi raddoppiare in pochi anni la diffusione di veicoli più ecologici passando dai 4.369 del 2016 agli 8.080 del 2019.

Come ottenere il contributo

I cittadini proprietari di una autovettura immatricolata nel 2020, che dovranno comunque pagare il bollo auto, per accedere al contributo regionale devono inserire esclusivamente online i dati anagrafici, quelli dell’auto e le coordinate bancarie o postali sulle quali si desidera ricevere l’importo dovuto, accreditandosi tramite FedeRa o Spid.  

Sarà sufficiente comunicare i dati una sola volta e, per i tre anni successivi, la Regione provvederà automaticamente all’accredito del contributo. 
Sarà possibile registrarsi online a partire dalle ore 14.00 del 4 maggio 2020 e fino alle ore 12.00 del 31 dicembre 2020 sulla piattaforma sul portale regionale dedicata alla mobilità.

Il commento

“Abbiamo confermato anche per i prossimi tre anni il contributo, a chi acquista auto ecologiche, con uno stanziamento complessivo di 3 milioni di euro, perché vogliamo continuare a promuovere un’iniziativa che punta a migliorare la qualità dell’aria e a ridurre in modo stabile l’inquinamento - ha sottolineato l’assessore regionale alla Mobilità, Andrea Corsini -. E’ un incentivo apprezzato che ha dimostrato di andare incontro alle esigenze dei cittadini – ha aggiunto -. Come ci dicono i numeri, in un paio di anni le domande  sono più che raddoppiate passando dalle 2.046 del 2017 alle oltre 4.300 dello scorso anno, un’adesione che aiuta il rinnovo del parco auto dell’Emilia-Romagna e la mobilità sostenibile”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/04/03 13:11:24 GMT+2 ultima modifica 2020-04-03T13:11:24+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina