Rinnovabili, elettrico e idrogeno: Emilia-Romagna pronta a investire

Le linee del nuovo Piano energetico illustrate dall'assessore Colla a gruppi ravennati del settore

Investimenti straordinari sul fondo energia, con particolare attenzione verso le fonti rinnovabili, l’elettrico e l’idrogeno. Sono alcune linee programmatiche del prossimo Piano energetico triennale della Regione Emilia-Romagna che l’assessore allo Sviluppo economico, green economy e lavoro, Vincenzo Colla, ha presentato il 2 dicembre 2020 all’incontro in videoconferenza con il Gruppo C.U.Ra - Consorzio Utility Ravenna, il Gruppo Combigas ed Esco Solution, realtà del ravennate attive nel settore dell’energia e dell’efficienza energetica. All’incontro era presente anche la presidente della Commissione Politiche economiche dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna, Manuela Rontini.

I gruppi ravennati hanno creato “una bella filiera di sistema con un assetto societario che guarda al futuro – ha commentato l’assessore -. Penso che le comunità energetiche rappresentino un tema di grande prospettiva: è una strada intelligente e vincente che queste società si uniscano in consorzi per offrire operazioni chiavi in mano in questo campo”.

L’assessore regionale ha ricordato inoltre che l’obiettivo dell’Emilia-Romagna, esplicitato nel Patto per il Lavoro e per il Clima che sarà varato nelle prossime settimane, è quello di “gestire la transizione energetica progettando il futuro con le fonti rinnovabili, impostando da subito gli investimenti indispensabili sulle reti e le infrastrutture di distribuzione. Stiamo posizionando gli asset strategici per intercettare i fondi europei del Green deal del prossimo periodo 2021-2027 e del Next Generation Eu, il programma europeo per la ripresa. La nostra preoccupazione - ha concluso Colla - è essere pronti a utilizzarli appena arriveranno. Investire sull’ambiente ci permette non solo di difendere il nostro ecosistema, ma anche di non perdere l’opportunità per dare un futuro al nostro Paese e alle prossime generazioni, creando al contempo lavoro”.

Le aziende

C.U.Ra, nato nel 2000 associando 32 imprese, oggi conta 5 società specializzate in campo energetico che fatturano oltre 1 miliardo di euro. Combigas è specializzata nella commercializzazione di prodotti petroliferi e ha fra le sue fila la società Stone Pine, attiva sul fotovoltaico, ed Energifera, l’unico produttore di cogeneratori con sede in Emilia-Romagna. Esco Solution è, invece, la Energy service company dei due gruppi, specializzata in efficienza energetica e produzione di energia da fonti rinnovabili.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina