I fondi della Regione per la mobilità sostenibile

Ai Comuni 4,5 milioni per acquistare auto green, per il “Bike to work” 9,8 milioni ai capoluoghi emiliano-romagnoli e 10 milioni ai 194 Comuni sotto i 50 mila abitanti

Un investimento da 4,5 milioni di euro per agevolare l'acquisto di auto a emissioni ridotte. È il finanziamento che la Regione Emilia-Romagna ha destinato alla sostituzione dei veicoli obsoleti e inquinati, disponibile per i Comuni con meno di 30.00 abitanti. Un’iniziativa che rientra tra i progetti avviati per seguire le prescrizioni dell’Unione Europea nella lotta all'inquinamento atmosferico e al miglioramento della qualità dell'aria nei centri urbani.

L'intervento sulla mobilità automobilistica green  fa parte del più ampio progetto “Bike to work”, il progetto voluto dalla Regione Emilia-Romagna per promuovere in tutto il territorio regionale uno stile di vita più salutare e sportivo e, soprattutto, per dare un contributo alla lotta all'inquinamento atmosferico e al miglioramento della qualità dell'aria nelle nostre città.


La giunta regionale ha poi messo a disposizione dei capoluoghi emiliano-romagnoli, più Carpi, Imola e Faenza, quasi 9,8 milioni di euro nel triennio 2021-2023, dopo quello di inizio agosto per oltre 10 milioni di euro indirizzato ai 194 Comuni sotto i 50 mila abitanti interessati dalla sentenza per il superamento delle polveri sottili (Pm10).


Il progetto “Bike to work 2021” prevede la concessione di contributi regionali fino al 70%, come impulso alle iniziative di sviluppo. A questi ogni Comune dovrà poi aggiungere una quota di risorse proprie pari al 30%. Un investimento complessivo che sfiora i 14 milioni di euro, con un patto di reciproco impegno tra Regione Emilia-Romagna e singole amministrazioni per la realizzazione dei progetti e il raggiungimento degli obiettivi.

I progetti interessano piste ciclabili, zone a traffico limitato e a velocità ridotta, infrastrutture dedicate come velostazioni, ma anche  incentivi economici per incoraggiare l'uso della bici negli spostamenti quotidiani casa-lavoro e casa-scuola, lasciando l’auto in garage. Sono previsti anche sconti sulle tariffe del bike-sharing e per il deposito delle biciclette presso le velostazioni e altri locali di interscambio come stazioni ferroviarie o dei bus.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/10/19 13:56:22 GMT+1 ultima modifica 2021-10-19T13:56:22+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina