Ricerca e innovazione

ricerca e innovazione

Ricerca e innovazioneLa Regione Emilia-Romagna, anche mediante l’Asse 1 del Piano Triennale di Attuazione del Piano Energetico Regionale 2011-2013, intende sostenere le attività finalizzate a favorire l’incontro della domanda e dell’offerta di ricerca nei settori dell’energia e della green economy, favorendo così l’individuazione di tecnologie abilitanti, innovazioni di prodotto, di gestione e di procedura che contribuiscano all’efficientamento e al risparmio energetico.
Le aree strategiche sono state identificate sulla base della consapevolezza che la ricerca applicata possa costituire uno degli elementi di crescita competitiva del territorio regionale e che essa debba essere favorita e sostenuta tenendo conto delle eccellenze e delle vocazioni locali, in un’ottica fortemente orientata all’“open innovation”.
La strategia per il consolidamento a livello regionale di un’economia fondata sull’innovazione e sulla conoscenza per la green economy si sostanza principalmente nello sviluppo di una rete composta da laboratori di ricerca industriale e trasferimento tecnologico nonché di centri per l’innovazione; nello stimolo agli investimenti in ricerca e sviluppo da parte delle imprese ; nella promozione di nuove imprese o nuove attività professionali ad alto contenuto tecnologico generate da spin off dalle attività di ricerca.
In tale ambito ha un ruolo centrale La Rete alta tecnologia dell'Emilia-Romagna, costituita da laboratori di ricerca industriale e da centri per l'innovazione e che raggruppa le istituzioni accademiche nonchè i centri di ricerca pubblici della regione per offrire competenze, strumentazioni e risorse al sistema produttivo.

In tale ambito, ha un ruolo centrale la Rete alta tecnologia dell'Emilia-Romagna, costituita da laboratori di ricerca industriale e da centri per l'innovazione e che raggruppa le istituzioni accademiche, nonchè i centri di ricerca pubblici della regione per offrire competenze, strumentazioni e risorse al sistema produttivo.
Il supporto finanziario alla ricerca industriale per il settore green economy s’innesta sulle attività avviate con il Programma regionale per la ricerca industriale, l’innovazione e il trasferimento tecnologico (Prriitt), in attuazione della Legge regionale n. 7/2002, e messe a sistema con la programmazione del Fondo euopeo di sviluppo regionale (Por Fesr) 2007-2013.


Per approfondire:

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/07/26 09:55:00 GMT+1 ultima modifica 2013-03-27T10:12:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina