Piano nazionale di ripresa e resilienza - Pnrr

Interventi per la transizione ecologica

Nel quadro del Green Deal europeo Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) supporta molteplici interventi per la Transizione Ecologica.
Nel seguito sono elencati gli investimenti gestiti dai diversi ministeri e diretti alle imprese innovative nel settore dell’Economia circolare, del Risparmio energetico e delle Fonti energetiche rinnovabili.
Sono previste diverse modalità di attuazione, tra cui, crediti d’imposta, bandi indirizzati alle imprese, bandi indirizzati ad altri soggetti (ad es. Centri di ricerca) dove il coinvolgimento dei privati è condizione di eleggibilità o elemento qualificante, e gare di appalto.
Di seguito si indicano principalmente le opportunità disponibili tramite bandi competitivi e agevolazioni fiscali, individuate per ognuna delle Missioni di interesse

Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo

Rivoluzione verde e transizione ecologica

Istruzione e ricerca

Le informazioni sono tratte dalle schede esplicative pubblicate dalle Camere e dagli aggiornamenti periodici rese disponibili dai singoli ministeri

Principi obbligatori

  • DNSH (Do No Significant Harm) - I progetti di investimento devono rispettare il principio Dnsh. Le modalità di applicazione del principio, stabilite dalla Circolare Mise n.120820 del 28 marzo 2022 e dettagliate nei format di istanza, variano in base alla dimensione dell'investimento, alla dimensione dell’impresa e al settore di intervento.
  • Divieto di doppio finanziamento

Per approfondire e per aggiornamenti di bandi e avvisi

  • Portale nazionale Italia Domani
    Bandi, avvisi e altre procedure pubbliche per la presentazione e selezione dei progetti Pnrr
  • Obiettivo Pnrr
    Servizio informativo di Art-Er sulle opportunità del Piano nazionale di ripresa e resilienza

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/04/12 10:15:00 GMT+2 ultima modifica 2022-07-26T12:25:34+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina